illustrazione Citadelle de Besançon

 

 

Cittadella di Besançon Storia e visita

Un luogo ricco di storia

Vista del drone della cittadella di Besançon

Nel 1674, Luigi XIV, con l'aiuto di Vauban, conquistò la Franca Contea. Divenuto francese, il Re Sole assegnò alla città di Besançon un importante ruolo strategico: doveva proteggere la nuova frontiera conquistata nell'est del regno di Francia. Era anche la nuova capitale regionale. Besançon era naturalmente protetta da un meandro del Doubs, che circondava la città. Una montagna chiude questo anello a sud: è su questo sito geostrategico che Vauban decise di costruire una delle migliori piazzeforti d'Europa.

Le mura difensive progettate da Vauban si adattano sempre al terreno, integrandosi nel paesaggio e spesso dissuadendo il nemico dall'attaccare...
La cittadella di Besançon è uno degli esempi più rappresentativi di queste regole d'oro, ancora oggi visibili.

Durante la costruzione della fortezza, il Mont Saint-Étienne, su cui sorge la Cittadella, fu trasformato in una vera e propria cava di pietra. L'intera piazza fu completata nel 1684, 9 anni dopo l'inizio dei lavori. Le sue fortificazioni sono disposte a livelli in base al rilievo, creando così diversi livelli di fuoco. La parte principale della piazza ospita gli edifici per la vita quotidiana dei soldati.

Nel corso dei secoli, la cittadella è servita come caserma, campo di addestramento per i cadetti(futuri ufficiali), prigione e penitenziario militare. Il capitolo più oscuro della sua storia risale agli anni '40, quando 98 membri della Resistenza, arrestati nelle vicinanze, furono giustiziati e condannati a morte dopo un processo.

Acquistato dalla città di Besançon nel 1959, è oggi un'importante attrazione turistica e culturale della regione Franche-Comté, che ospita tre musei riconosciuti come Musées de France dal governo francese e offre una serie di attività su un'area di quasi dodici ettari a circa 270.000 visitatori all'anno.

Nel 2008, Besançon e undici siti francesi raggruppati nella Rete Vauban sono stati iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Queste dodici fortificazioni sono considerate le più rappresentative dell'opera di Vauban, le più autentiche e le meglio conservate. Riconosciute per il loro "eccezionale valore universale", illustrano il genio creativo di Vauban, simboleggiano l'apogeo della fortificazione bastionata e sono da tempo un modello per l'architettura militare di tutto il mondo. Questo prestigioso riconoscimento è stato assegnato a siti di tutta la Francia: Briançon, Mont-Dauphin, Villefranche-de-Conflent, Mont-Louis, Blaye/Cussac-Fort-Médoc, Saint-Martin-de-Ré, Camaret-sur-Mer, Saint-Vaast-la-Hougue, Arras, Longwy e Neuf-Brisach. Questa serie di siti diventa così il 32° bene francese a essere iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, con il nome
"Fortificazioni di Vauban".

Per saperne di più sulla storia della Citadelle

Luoghi da visitare

La cappella di Saint-Etienne e il suo spettacolo storico multimediale

Un vero e proprio tuffo nel passato, questo spettacolo multimediale vi porterà indietro nel tempo e nello spazio per scoprire i momenti chiave della storia di Besançon e della Citadelle. Seguirete i vari episodi di una storia affascinante che inizia ai tempi di Giulio Cesare, prosegue nel Medioevo, sotto Carlo V e infine nel XVII secolo, sotto il tumultuoso regno di Luigi XIV. Si ripercorrono i giorni di gloria di Vauban e la costruzione della Citadelle, per poi passare alla storia contemporanea e ai suoi periodi più bui.

Questo spettacolo di 15 minuti è un'eccellente introduzione alla visita, che fornisce le chiavi di lettura della fortezza e ne facilita la scoperta.
Trasmissioni continue nella cappella di Saint-Etienne (cuore del sito);
3 proiezioni all'ora.

Gratuito per i possessori di biglietti e abbonamenti Citadelle.
Scoprite alcuni estratti seguendo questo link.

Vista interna della cappella di Saint-Etienne e del suo spettacolo storico multimediale

Vista interna dell'Espace Vauban alla Cittadella di Besançon

Spazio Vauban

Nell'edificio dei Cadetti, quattro sale espositive presentano Vauban e il suo secolo, il secolo di Luigi XIV, Versailles, Molière... Ripercorrono le due conquiste francesi della Franca Contea, la costruzione della cittadella e la vita dei Cadetti del Re dal 1682 al 1694.

Il viaggio nel tempo continua nell'area video. "Au cœur d'une citadelle", un film di dieci minuti con immagini generate al computer, viene proiettato in continuazione e ripercorre le tappe e il ruolo della costruzione degli edifici di questo importante sito della Franca Contea. Sottotitoli in francese, inglese, tedesco e olandese.

Un modello tattile in scala di 60 cm3 degli elementi architettonici della Cittadella (portineria, bastione, rivestimento, ecc.) è disponibile per essere toccato in scala 1:50. Grazie a questo approccio tattile, tutti possono conoscere il mondo dell'arte del costruttore e scoprire i diversi materiali da costruzione utilizzati. È un modo diverso di guardare lo spazio, rappresentandolo in pianta e in volume, ed è di grande interesse anche per i visitatori ipovedenti e per i bambini. Il modello tattile tratta diversi argomenti: il know-how e le tecniche del XVII secolo, i mestieri di costruzione, la natura e l'origine dei materiali e l'adattamento al terreno ideato da Vauban.

La creazione di questo modello tattile è stata possibile grazie all'assistenza del Comitato di esperti di accessibilità della città di Besançon e alla sponsorizzazione della Caisse d'Epargne de Bourgogne-Franche-Comté.


I sentieri

Proseguite la passeggiata lungo i bastioni, lunghi quasi 600 metri, larghi 5-6 metri e alti 15-20 metri, e godete di una vista panoramica unica sulla città di Besançon e sull'eccezionale scenario naturale che la circonda.

Oltre alle verdi colline e ai meandri del Doubs, non perdetevi il sito
per ammirare il patrimonio architettonico notevolmente restaurato dell'edificio e delle sue varie costruzioni. Ai lati della piazza principale, le sentinelle del re e della regina dominano il sito e sono il punto di partenza per la scoperta delle merlature.

Vista dei bastioni della cittadella di Besançon

Foto dell'interno della galleria sotterranea della Cittadella di Besançon

La galleria sotterranea

Nel XVII secolo, la maggior parte delle cittadelle e delle roccaforti di Vauban erano dotate di passaggi sotterranei. Si trattava di luoghi strategici per la difesa. I soldati potevano muoversi sotto la copertura del fuoco, in modo da poter sentire l'arrivo di un nemico o tenere d'occhio gli ingressi della città.

Alla Cittadella di Besançon, la galleria sotterranea"Communication 110" svela i suoi segreti durante le visite guidate programmate in base alla stagione. Questa galleria, lunga 127 metri, collega il Front Saint-Etienne e il Front Royal. All'epoca di Vauban, permetteva ai soldati di muoversi e di ritirarsi nel modo più efficiente possibile in caso di attacco. Durante la visita guidata è possibile rivivere la vita quotidiana dei soldati e comprendere l'architettura, la storia e il ruolo di questo tipo di passaggio sotterraneo.


La Camera dei Soldati

Il dormitorio era uno spazio vitale per i dodici soldati che lo condividevano
, fornendo loro un luogo dove dormire, cucinare, mangiare e divertirsi.

Questa fedele rievocazione, con mobili e oggetti, di un interno dedicato alla vita dei
soldati del Re Sole permette di immergersi nella loro vita quotidiana e di
scoprire un'altra sfaccettatura di questo sito unico.
In questo spazio espositivo completamente accessibile, grandi e piccini potranno vivere un'esperienza unica grazie a una serie disupporti originali: effetti sonori, realtà virtuale, allestimenti in costume, ecc.

Progetto sostenuto dalla Région Bourgogne Franche-Comté e Grand Besançon
Métropole (Dipartimento e DRAC soggetti a
). Patrons: Pateu-Robert e C3B.

Visite guidate

Foto di un gruppo di persone con guida

  • Visita express della Citadelle
    Un'immersione rapida ma intensa nella storia del sito, che ripercorre le tappe essenziali della Citadelle dalla sua costruzione ai giorni nostri.
    Durata: 30 min.
  • Tour della Cittadella segreta
    Un'immersione rapida ma intensa nella storia del sito, che ripercorre le tappe essenziali della Cittadella dalla sua costruzione ai giorni nostri.
    Durata: 1 ora e 15 minuti.
  • Visita all'Espace Vauban
    Scoprite la storia del sito attraverso le collezioni dell'Espace Vauban: il modello tattile, i cannoni che difendevano la città e la mensa dell'ingegnere militare.
    Durata: 45 min.
  • Visita alla Cittadella del XVII secolo
    Immergetevi nel Grand Siècle e scoprite il regno di Luigi XIV, la costruzione della cittadella e la vita quotidiana delle truppe, con una visita all'Espace Vauban e alle caserme dei soldati.
    Durata: 45 min.

Visite guidate da un attore

Foto di un attore-guida con i visitatori
  • Tour "2000 anni di storia
    Scoprite le caratteristiche di una fortificazione bastionata, l'opera e la carriera di Vauban e i diversi ruoli svolti dalla Citadelle dalla sua costruzione all'inserimento nella lista del Patrimonio mondiale dell'UNESCO.
    Durata: 1h.
  • Visita "La cittadella e l'acqua, dal secchio alla difesa
    Dietro le sue pietre, la cittadella nasconde risorse e necessità idriche. Scoprite i diversi usi che se ne facevano ai tempi di Vauban.
    Durata: 1 h.
  • Tour "La Citadelle al tramonto
    Sotto gli ultimi raggi di sole, godetevi una visita dall'alto della Citadelle per una scoperta eccezionale dell'architettura e della storia della fortezza. Sconsigliato a chi soffre di vertigini o ha difficoltà a salire le scale.
    Durata: 1 h.
  • Visita guidata da un attore Sulle tracce di Vauban
    L'illustre ingegnere militare svela i segreti delle mura e condivide la sua conoscenza e la sua passione per la storia e l'architettura della Cittadella.
    Durata: 1 h. La visita può essere annullata con un'ora di anticipo in caso di mancata presentazione o di maltempo.

Tour autoguidato

  • Con l'applicazione MaCitadelle
    Muniti di uno smartphone o di un tablet, partite per la visita della Citadelle con tutta la città in tasca! L'applicazione per i visitatori di MaCitadelle è stata concepita come una Guida interattiva consentendo di trovare la strada sul sito e scoprire la Citadelle: il suo storiail suo patrimonioma anche il suo musei e intrattenimento proposto. Avete accesso a informazioni pratiche e sul patrimonio con diversi livelli di lettura. I contenuti offerti combinano testo, video, immagini e slideshow, suoni e voci fuori campo, video animati in 2D e 3D (disponibili in inglese, tedesco e italiano).

    Divertente e interattivo, il MaCitadelle propone una scelta di percorsi in base alle vostre esigenze, al tempo che avete a disposizione e ai vostri desideri:
    • Il percorso del Site Vauban per adulti e bambini (disponibile in francese, inglese, tedesco e italiano),
    • Il corso FALC (Facile A Lire et à Comprendre) per persone con disabilità intellettive
    • Due quiz (disponibili in inglese, francese, tedesco e italiano),
    • La Citadelle in breve, con i luoghi da non perdere (disponibile in francese, inglese, tedesco, italiano, olandese, spagnolo e giapponese),
    • Un tour in collaborazione con il Musée de la Résistance et de la Déportation dei luoghi simbolici legati alla Seconda guerra mondiale (disponibile in francese, inglese, tedesco e italiano),
    • Percorso faunistico (disponibile in francese).

Foto di un utente con una tavoletta sensibile al tocco
- Applicazione (tutti i percorsi) disponibile gratuitamente per tutti i visitatori della Citadelle, senza necessità di download.
- Durata dei percorsi: da 45 min. a 2 ore.

Un ampio programma di restauro

Foto di un operaio che restaura la facciata della Citadelle di Besançon

La Citadelle è oggetto di un regolare programma di restauro volto a valorizzare questo gioiello dell'architettura militare, preservandone al contempo l'aspetto originario.
Alcuni di questi restauri sono stati altamente tecnici ed esemplari, soprattutto in termini di maestria artigianale, come nel caso della riparazione delle travi e dei tetti.

Queste operazioni di restauro del patrimonio rispettano anche la biodiversità: i lavori non si svolgono durante i periodi di nidificazione del falco pellegrino e del gufo reale, e nelle aree restaurate vengono create cavità che offrono riparo alla fauna selvatica, ad esempio.

2012-2014
Restauro della mezza luna di Front Royal

2015-2022
Restauro delle porte del Re e della Regina
Restauro delle due merlature

Rifacimento del tetto della polveriera di Saint-Etienne in fondo al sito

Restauro della scala di accesso al Musée Comtois

Il piano di lavori 2015-2022, del valore di 6 milioni di euro, ha permesso di realizzare quattordici nuovi interventi sulle fortificazioni di Besançon, di cui sette alla Citadelle.

Attualmente è in corso un nuovo piano, la cui ripresa dei lavori è prevista per la fine del 2024. I lavori interesseranno il primo fronte della Citadelle (Front Saint-Etienne), in particolare uno dei muri trasversali in mattoni, il ponte che conduce al Front Royal e il muro esterno del Front de Secours.